Periodo di prova e licenziamento

jobs act

Periodo effettivo del patto di prova: si contano i giorni di riposo?

Durante il periodo di prova il regime del licenziamento è ad nutum, cioè si può essere “lasciati a casa” senza preavviso e anche senza una giusta causa o un giustificato motivo: date, quindi, le ridotte garanzie per la tutela del posto di lavoro, il legislatore e la contrattazione collettiva hanno stabilito per il periodo di prova una durata massima.

Una delle questioni più interessanti riguardo la durata massima del patto di prova è il conteggio oppure no dei giorni di riposo: può sembrare un discorso astratto, ma non lo è. E leggendo della recente pronuncia della Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 22 ottobre 2014 – 4 marzo 2015, n. 4347, capiremo subito il motivo.

Un lavoratore aveva proposto ricorso per l’illegittimità del licenziamento per mancato superamento della prova, intimato il 61simo giorno dall’inizio della prestazione lavorativa. Secondo il lavoratore, il recesso doveva essere sorretto da una giusta causa o da un giustificato motivo perché il periodo di prova si era concluso nel 60simo giorno.

Il datore di lavoro, invece, riteneva che il periodo di prova non fosse ancora spirato, in quanto nei 61 giorni di lavoro conteggiati dal lavoratore venivano inclusi anche quelli in cui la prestazione non era stata effettivamente prestata (ad esempio i giorni di riposo).

La Corte di Cassazione, rigettando la decisione della Corte d’Appello, da’ ragione al datore di lavoro: se la contrattazione collettiva prevede espressamente che il periodo di prova può essere sospeso da eventi come i riposi settimanali, si dovrà considerare come periodo effettivo della prova quello in cui il lavoratore ha prestato la propria manodopera e, quindi, vanno esclusi dal conteggio i giorni di riposo.

Tuttavia, precisa la Corte, in assenza di espliciti riferimenti della contrattazione collettiva al “periodo effettivo”, il periodo di prova si concluderà al termine stabilito (ad esempio, 60 giorni dall’inizio della prova), includendo riposi e festività.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

avvocato mobbing, studio legaleavvocato lavoro Imperia Sanremostudio legale

About the Author

Valentina Oberti

Web Writer
Laureata in Giurisprudenza, mi occupo di Diritto del Lavoro e Sindacale in ambito accademico.
Ho all’attivo pubblicazioni su riviste scientifiche e attualmente collaboro
con diverse testate online.