Fino a quando si possono acquistare i voucher ?

voucher inpsvoucher inps

Voucher lavoro addio, ma la decisione non piace

Per evitare il referendum di fine maggio approvato un decreto legge che di fatto cancella i voucher dall’inizio del 2018 : Parte dei sindacati e le organizzazioni di categoria contestano

Voucher addio, adesso è ufficiale. Anche per evitare il referendum promosso dalla Cgil che avrebbe dovute avere luogo in tarda primavera, il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che abolisce i buoni lavoro, anche se quelli già acquistati fino all’entrata in vigore saranno utilizzabili fino al 31 dicembre 2017, e ripropone la responsabilità solidale del committente con chi gli appalta il lavoro ed eventuali subappaltatori al fine di garantire le tutele dei lavoratori.

In pratica entreranno in vigore nuove norme, sempre che non arrivi parere negativo dalla Cassazione, per regolamentare in Italia il lavoro saltuario e occasionale, aprendo un confronto con le parti sociali.

Come ha spiegato il premier Paolo Gentiloni si è voluto evitare che cominciasse una nuova campagna elettorale e comunque in Parlamento nelle ultime settimane era emerso un orientamento che portava verso questa decisione. E sulla stessa linea il commento di Giuliano Poletti, ministro del Lavoro: “Non è previsto un cambio di passo nelle politiche del governo sul lavoro, perché il voucher non era materia del Jobs act”.

Ma la cancellazione dei buoni lavoro è stata contestata da parte della politica italiana oltre che da alcune organizzazioni di settore come Confindustria, Confcommercio, Confapi che l’hanno bollata come una scelta sbagliata. Un giudizio simile a quello della Cisl, secondo il quale la decisione di eliminare i voucher è solo politica e incomprensibile analizzando il merito.

Assolutamente contrario anche il centrodestra come si capisce dalle parole di Maurizio Sacconi, presidente della commissione Lavoro del Senato: “Una scelta gravissima e inaccettabile. Ora decide la Cgil per tutti. Non voterò mai questo decreto”. E con lui si schiera anche l’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero:Eliminare i voucher è sbagliato, mi sembra un’operazione dettata dalla paura. La necessità di regolare il lavoro occasionale c’è, con o senza voucher”.

Sullo sfondo però rimangono i problemi di quelli per cui i voucher lavoro erano la soluzione ideale se non l’unica, come ad esempio le famiglie alla ricerca di una baby sitter o di una badante non fissa ma a seconda delle necessità oppure ancora le imprese.

Nel prima caso la soluzione ideale potrebbe essere un bonus famiglie che in realtà ha un tetto massimo annuo pari a 3mila euro. Per le imprese invece si valutano diverse ipotesi dalla liberalizzazione dei contratti a chiamata agli sconti sul contratto di somministrazione.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

About the Author

licenziamento, lavoro & mobbing

Avvocato lavoro e immigrazione , web writer

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Cosa sono i mini jobs ? | Naspi

Comments are closed.