Licenziamento per giusta causa

giusta causa

Una delle cause di risoluzione del rapporto di lavoro è il licenziamento per giusta causa, disciplinato nel nostro ordinamento dall’art. 2119 codice civile: si è verificata all’interno del rapporto di lavoro una causa talmente grave che non giustifica la prosecuzione nemmeno temporanea del rapporto stesso.

In sostanza, cioè, nel licenziamento per giusta causa il lavoratore ha tenuto un comportamento così grave che il datore di lavoro non è tenuto a dare preavviso al lavoratore che, all’improvviso, si trova licenziato.

Per la sua gravità, quindi, il licenziamento per giusta causa viene anche definito come licenziamento in tronco, espressione che molto significativamente richiama l’interruzione netta del rapporto.

Fra i tipici esempi che giustificano un licenziamento in tronco ci sono il furto di merce aziendale, l’aggressione fisica o verbale.

licenziamento

licenziamento

Come nel caso del licenziamento per giustificato motivo soggettivo, la responsabilità della causa che ha giustificato il licenziamento grava sul lavoratore, ma è la gravità del fatto a fare la differenza fra le due fattispecie. E, in particolare, secondo giurisprudenza consolidata, è il venir meno della fiducia del datore di lavoro nei confronti del lavoratore a giustificare l’interruzione netta del licenziamento per giusta causa.

Anche se in pratica non sempre è agevole la distinzione, motivare con la giusta causa o il giustificato motivo soggettivo un licenziamento ha conseguenze ben diverse.

Nel caso di giustificato motivo soggettivo (cioè nel caso di un licenziamento per notevoli inadempimenti contrattuali), infatti, al prestatore spetta il preavviso, quindi un discreto lasso temporale in cui poter organizzare il proprio futuro.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

avvocato lavoro, studio legaleavvocato lavoro Imperia Sanremostudio legale

About the Author

Valentina Oberti

Web Writer
Laureata in Giurisprudenza, mi occupo di Diritto del Lavoro e Sindacale in ambito accademico.
Ho all’attivo pubblicazioni su riviste scientifiche e attualmente collaboro
con diverse testate online.

Comments are closed.